Correggere una cicatrice con la pressione negativa In evidenza

"Negative pressure surgical management after pathological scar surgical excision: a first report." "Negative pressure surgical management after pathological scar surgical excision: a first report."

Molte lesioni cutanee, anche in ambito pediatrico, sono state trattate negli ultimi anni con terapie a pressione negativa topica. Il loro razionale si basa sulla rimozione da parte della pressione negativa dei fluidi extracellulari e degli essudati, sulla riduzione dell’edema tissutale e sul miglioramento del flusso sanguigno locale, fornendo cosi l’ossigenazione e il nutrimento ai tessuti nel sito della lesione accelerandone la cicatrizzazione e riducendone la carica batterica.
Recentemente la tecnologia ha messo a punto strategie terapeutiche per l’utilizzo della pressione negativa direttamente in sala operatoria, dopo interventi chirurgici, con il razionale di ridurre il rischio di contaminazioni secondarie, di riapertura delle suture chirurgiche  ossia di ridurre tutte quelle complicanze che rallenterebbero il decorso post-operatorio e inciderebbero negativamente sulla qualita’ della cicatrice residua.
Per la prima volta, presso il Centro Grandi Ustionati dell’Ospedale CTO di Torino e’ stata utilizzata la pressione negativa nel trattamento della correzione chirurgica delle cicatrici.  Tale tecnica ha  permesso di correggere ampie cicatrici con un ottimo risultato estetico. Tale esperienza ha permesso recentemente la pubblicazione su una prestigiosa rivista internazionale International Wound Journal dei risultati clinici ottenuti.
La Dott.ssa Malvasio  ha preso parte attiva all’esperienza clinica presentata.
Bollero D, Malvasio V, Catalano F, Stella M
"Negative pressure surgical management after pathological scar surgical excision: a first report."
Int Wound J. 2013 Feb 19. doi: 10.1111/iwj.12040. [Epub ahead of print]

Dr. Valeria Malvasio

“…l’importanza di un accurato trattamento della patologia cutanea del piccolo paziente per una crescita serena ed armoniosa...”

Sito web: www.lesionicutaneepediatriche.it
Back to top