Cicatrici cutanee In evidenza

Cicatrici cutanee Cicatrici cutanee

Ogni lesione  traumatica della cute sviluppa una cicatrice cutanea e le ustioni, evento particolarmente frequente in età pediatrica, rappresentano  la lesione cutanea  più a rischio di guarigione con la formazione  di cicatrice patologica (ipertrofica, cheloidea, retraente, atrofica). Tale evoluzione è favorita dalla giovane età, che è senz’altro uno dei maggiori fattori predisponenti di un alterato processo cicatriziale. Le cicatrici patologiche, nel bambino,  se trattate precocemente in modo chirurgico, possono frequentemente recidivare o dare risultati scadenti, per cui è utile a meno di seri problemi funzionali, rinviare le correzioni cruente dopo il completamento dello sviluppo corporeo del paziente. Per  tale ragione sono da preferire, nel bambino,  trattamenti incruenti che permettono di migliorare la situazione contingente in attesa di un eventuale correzione chirurgica a distanza.  Il chirurgo pertanto  imposta per ogni cicatrice, sulla base dell’età del paziente,  un trattamento appropriato basato su trattamenti topici (gel o cerotti di silicone), indumenti elastocompressivi  sino a trattamenti chirurgici aventi lo scopo di diminuire, in prima istanza, la limitazione funzionale eventuale.

Dr. Valeria Malvasio

“…l’importanza di un accurato trattamento della patologia cutanea del piccolo paziente per una crescita serena ed armoniosa...”

Sito web: www.lesionicutaneepediatriche.it
Back to top